mercoledì 26 giugno 2013

Festa di Sant'Antonio, 29-30/6/13.

“In questi giorni, in pochissimo tempo, abbiamo pianificato il programma dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono di Anzio, Sant’Antonio da Padova, che sarà all’insegna della sobrietà e darà grande spazio agli Estro, gruppo emergente del nostro territorio, che sarà protagonista del concerto di domenica 30 giugno sul palco di Piazza Garibaldi”. Lo ha affermato il sindaco di Anzio, Luciano Bruschini, in riferimento al programma dei festeggiamenti in onore di S. Antonio da Padova che prevede, per sabato 29 giugno alle ore 21.00, la solenne Processione per le vie del centro cittadino ed in mare, all’interno dell’area portuale. Domenica 30 giugno dalle ore 21.30, in Piazza Garibaldi, il concerto degli “Estro” con a seguire il consueto grandioso spettacolo pirotecnico sul Porto di Anzio. Ecco il programma completo delle celebrazioni religiose e dei festeggiamenti:
Venerdì 28 giugno
ore 21.00 - Concerto di Musica Sacra della “Schola Cantorum Santi Pio e Antonio”.
Sabato 29 giugno
Ore 19:00 - Chiesa Santi Pio e Antonio: Solenne Messa celebrata dal Rev.mo P. Marco Tasca, ministro dei Frati Minori Conventuali.
Ore 21:00 - Solenne Processione a “terra” ed a “ mare” con la venerata statua di Sant'Antonio, Patrono della Città di Anzio.
Domenica 30 giugno
Ore 10.00 - Chiesa Santi Pio e Antonio: Solenne S. Messa con benedizione e distribuzione del pane dei poveri o “ Pane di S. Antonio” a ricordo della Carità Antoniana.
Ore 11.00 – specchio acqueo  antico Porto Neroniano: 43^ Traversata TERZO-DARSENA
ORE 15:30 - Banchina Piccola Pesca: “Giochi a Mare" a cura della Lega Marinara  di Anzio
Ore 21:30 - Piazza Garibald: Concerto ESTRO GENESIS TRIBUTE BAND e Cabaret con MARCO TANA DA ZELIG.
Ore 23:30 - Spettacolo Pirotecnico.

Come ogni anno sarà attivo il servizio navetta gratuito che collegherà l’area parcheggio La Piccola con il centro cittadino. Info: 3311717566.

sabato 22 giugno 2013

Mare sicuro 2013.




E’ la novità dell’estate 2013. Il Bollino Blu sarà, infatti, rilasciato ai diportisti risultati in regola a seguito dei controlli che saranno effettuati in mare dalle unità della Guardia Costiera e dalle forze di polizia interessate dall’iniziativa. Si tratta di un “riconoscimento”, valido dal 15 giugno al 15 settembre, che attesterà la regolarità dell’unità da diporto controllata in mare durante una verifica di routine circa il possesso dei previsti e validi documenti di bordo, il pagamento della tassa di possesso e dotazioni di sicurezza in relazione alla navigazione effettivamente svolta al momento del controllo. Tale iniziativa ha la finalità di razionalizzare i controlli e di evitare “duplicazioni”. Il bollino blu dovrà poi essere applicato a fianco del numero d’iscrizione dell’unità, in altre parole, per i natanti, in modo ben visibile a dritta del mascone o sul tubolare, ciò al fine di renderne più agevole l’individuazione da parte delle Forze operanti in mare. In aggiunta al bollino blu sarà rilasciato un verbale relativo all’ispezione il quale dovrà essere tenuto a bordo in originale ed esibito a richiesta delle Autorità di controllo, le quali dopo aver esaminato il verbale potranno astenersi dall’eseguire il controllo all’unità già in possesso del bollino blu. Dal prossimo 24 giugno invece prenderà il via l’operazione “mare sicuro 2013” che avrà termine il prossimo 9 settembre, operazione che vede tra le sue finalità quelle di garantire l’ordinato svolgimento delle attività marittime in mare ed a terra (balneazione, pesca, diporto) anche mediante un’azione sinergica con le altre forze di Polizia che operano in mare. Come sempre si ricorda infine che per ogni emergenza in mare è sempre attivo 24 ore su 24 il numero blu 1530, gratuito da tutta Italia.

lunedì 17 giugno 2013

Mare fritto all’italiana.



Luce al neon giorno e notte, tendine alle finestre e margherite sui tavoli in purissimo nylon, vibrazioni dei condizionatori oltre ogni norma, pavimenti in vero linoleum con inclinazione al limite della gravità, infissi e copertura in alluminio anodizzato color oro lievemente tossico, pesce rigorosamente surgelato da maestri congelatori italiani, effetto serra garantito, vista unica su discarica abusiva, gusto fine di ruggine e cemento, il tutto senza l’ombra di uno scontrino.
Buon appetito!
Meglio la vista mare che la vista dal mare?
Litorale laziale, Anzio. Foto: Andrea Ciogli
Da www.ilfattoquotidiano.it del 17/6/13.

ANZIO E NETTUNO: ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE PER LA STAGIONE ESTIVA 2013.



Per la stagione balneare 2013, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio ha emanato la nuova Ordinanza di Sicurezza Balneare (che abroga e sostituisce la precedente n. 65/11) le cui disposizioni sono valide per il territorio di competenza del Circondario Marittimo di Anzio e che interessano quindi le spiagge e le zone di mare comprese tra i Comuni di Anzio e Nettuno. Le novità inserite nel provvedimento ordinatorio prendono spunto dalle linee di indirizzo emanate dal Superiore Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e dalla Direzione Marittima del Lazio e localmente discusse con i Comuni costieri interessati, rappresentanti dei balneari, assistenti alla balneazione, società di salvamento e 118.
Le novità più rilevanti inserite nel nuovo testo riguardano pertanto:
·           L’introduzione dal 15 giugno per gli stabilimenti balneari del “defibrillatore semiautomatico adatto al pronto soccorso cardiaco da ubicare presso la struttura in modo da renderlo immediatamente disponibile ed utilizzabile da parte di un qualsiasi operatore abilitato in caso di necessità”. Tale innovazione è introdotta ad Anzio e Nettuno come già avvenuto anche per le limitrofe zone costiere sotto la competenza d’altre Autorità Marittime laziali, affinché, si può avere a disposizione in caso d’emergenza, nel caso di specie un arresto cardiaco, uno strumento che nell’immediatezza del primo soccorso può contribuire a salvare la vita e quindi costituisce un elemento che contribuisce ad elevare la sicurezza del bagnante ed un servizio aggiuntivo a quelli già offerti dagli stabilimenti;
·           L’obbligo per i bagnanti, che si avventurano a nuoto oltre la fascia di mare riservata alla balneazione (200 metri dalla costa), di segnalarsi con un galleggiante analogo a quello utilizzato per le immersioni subacquee (pallone rosso con bandiera rossa e diagonale bianca) oppure di indossare una cuffia di colore rosso. Tale accorgimento contribuirà a rendere maggiormente visibili i nuotatori nelle zone di mare aperte alla libera navigazione;
·           Introdotta la “Scheda di pronto intervento” che dovrà essere compilata ed inviata alla Guardia Costiera da tutti gli assistenti alla balneazione direttamente o tramite i concessionari ogni volta che effettuano un intervento di salvataggio. Tale scheda permetterà alla Guardia Costiera di avere contezza di tutti gli interventi di salvataggio effettuati e di avere sotto controllo e valutare quelle che sono le criticità in base ai periodi, al territorio, alle condizioni meteo ecc. ed avere una base oggettiva sulla quale effettuare valutazioni per l’adozione di prescrizioni sempre dal punto di vista di rafforzare il servizio di sorveglianza e quindi migliorare la sicurezza di chi va al mare per trascorrere una serena e tranquilla giornata di relax;
·           Introduzione della “Scheda di rilevamento risorse di salvataggio” che dovesse essere compilata e trasmessa alla Guardia Costiera di Anzio da parte dei gestori degli Stabilimenti balneari della zona in modo che l’Autorità Marittima Anziate, cui è demandato il primo intervento per il soccorso, possa avere un contatto diretto ed immediato nonché valutare le risorse già presenti nell’area d’intervento e quindi intervenire ancor più proficuamente;
·           Il divieto di effettuare attività subacquea in forma privata “in solitario” ed all’interno di cavità sottomarine/relitti non praticabili ovvero che non sarebbero allestiti, rispettivamente, con un percorso guida con sagola fissa o amovibile ovvero con un “reel”. Tale attività all’interno di tali siti saranno in ogni caso vietate durante l’arco notturno.
Anche quest’anno poi in allegato all’ordinanza di sicurezza balneare sono inseriti dei consigli e norme di buon senso, delle vere e proprie “pillole di sicurezza”, rivolte prevalentemente ai bagnanti che se rispettate consentono di evitare buona parte degli incidenti che avvengono con più frequenza in mare. Conoscerle e metterle in pratica al momento opportuno, infatti, garantisce l’incolumità personale dei bagnanti, ragione per la quale è utile elencarle:
-          Non fare il bagno se il mare è mosso, se spirano forti venti specialmente da terra, se vi sono correnti, se l’acqua è molto fredda o se la temperatura dell’acqua è di molto inferiore alla temperatura ambiente;
-          Non fare il bagno nelle zone in cui è vietata la balneazione;
-          Non tuffarti mai se non sei un provetto tuffatore e in ogni caso se non conosci il fondale;
-          Non fare il bagno se non sei in perfette condizioni fisiche;
-          Se sei stato troppo tempo esposto al sole entra in acqua gradatamente, bagnandoti prima lo stomaco ed il petto con le mani (evita assolutamente di fare il bagno se hai preso un colpo di sole o se riconosci questi sintomi: leggero mal di testa, vertigini, sensazione di freddo, eccessivo fastidio alla luce, sono questi i segnali che precedono l’insolazione);
-          Quando fai il bagno non allontanarti troppo dai compagni, da riva, dal natante appoggio, dalla visibilità del bagnino;
-          Non allontanarti mai a più di 50 metri dalla costa usando materassini, ciambelle, piccoli canotti gonfiabili soprattutto nei casi in cui è stata issata la bandiera gialla;
-          Non fare il bagno quando il bagnino dello stabilimento ha esposto la bandiera rossa”.

Si ricorda infine che per ogni emergenza in mare può essere contattato il “numero blu” 1530. Si tratta di un servizio completamente gratuito per il cittadino ed attivo 24 ore su 24, che permette di entrare in contatto con la Centrale Operativa del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, se chiamato da un telefono cellulare, o con la Capitaneria di Porto competente per territorio, se chiamato da un telefono fisso. L’Ordinanza di Sicurezza Balneare 2013 è già accessibile a tutte le persone interessate sul sito internet dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio all’indirizzo web www.guardiacostiera.it/anzio alla sezione “ordinanze” e sarà consultabile presso tutti i concessionari di strutture balneari che hanno l’obbligo di esporla nel corso della stagione estiva.

venerdì 14 giugno 2013

“Cultura del mare”: si avviano al termine le “lezioni” della Guardia Costiera.

L’anno scolastico si avvia alla conclusione e con esso giunge al termine anche il ciclo di conferenze ed incontri che l’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio, secondo le direttive del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto ed il coordinamento della Direzione Marittima del Lazio, ha avviato per la diffusione della cultura del mare, anche a favore dei più piccoli. Si è tenuto, infatti, nell’ultima settimana di maggio l’incontro finale che chiude il lungo ciclo iniziato nei primi giorni di marzo e che ha portato i militari del Circomare anziate, sotto la direzione del T.V. (CP) Luigi VINCENTI, ad incontrare tra i banchi di scuola oltre 250 ragazzi di istituti di diverso ordine e grado di Anzio e Nettuno, Comuni ricadenti nella giurisdizione dell’Ufficio Marittimo della città neroniana. Oltre a ciò, molti giovani provenienti da scuole d’altri comuni della provincia come anche tanti piccoli scout hanno avuto la possibilità di trascorrere una giornata in Capitaneria di Porto, in occasione d’incontri mirati ed attività più pratiche comunque rivolte a diffondere quelle semplici ma allo stesso tempo fondamentali regole di buona condotta che chi va per mare deve conoscere e, perché no, anche saper trasmettere ai più grandi. La “sicurezza in mare” è stato quindi il denominatore comune di tali incontri al quale si è affiancato quello della tutela dell’ambiente marino e delle specie marine protette che popolano i nostri mari, quali i delfini che sono così amati da grandi e bambini. Il tutto è stato meglio descritto con le immagini e filmati d’interventi svolti dal personale della Guardia Costiera in reali situazioni d’emergenza che hanno fatto comprendere ai giovani studenti come sia importante conoscere ed allo stesso tempo rispettare il mare; luogo di divertimento che in certe situazioni, quali ad es. quando vi sono condizioni meteo marine non favorevoli, va anche temuto e mai sfidato. Allo stesso tempo, per tutti gli studenti che sognano un futuro in Marina Militare e nella Guardia Costiera, i conferenzieri hanno tenuto delle specifiche conferenze prospettando le diverse possibilità di carriera. Visto il successo dell’iniziativa e l’interesse dimostrato verso le attività svolte dalla Guardia Costiera per la sicurezza in mare, tutela della vita umana in mare ed il ritorno avuto dagli stessi istituti scolastici il Comando dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio ha già annunciato la disponibilità a ripetere per il prossimo anno gli incontri. Allo stesso tempo l’attività di divulgazione della cultura del mare e prevenzione per un “mare sicuro” continuerà anche nei prossimi mesi estivi a favore dell’utenza balneare e diportistica, che come tutti gli anni affollerà le coste laziali e gli specchi acquei antistanti. Si ricorda con l’occasione che è sempre attivo il numero blu 1530 per le emergenze in mare, gratuito e sempre attivo 24 ore su 24.

mercoledì 12 giugno 2013

PEDALATA NERONIANA - II edizione, 16/6/13.

La passeggiata ciclistica "PEDALATA NERONIANA" memorial " Bruschini", organizzata per il secondo anno consecutivo dall'Associazione culturale "Esedra" con il patrocinio del Comune di Anzio, in collaborazione della Ciclistica Tre Cancelli, si svolge quest'anno il 16 giugno 2013, con partenza da Piazza Garibaldi. La manifestazione di beneficenza, che vedrà il ricavato devoluto al comitato per la prevenzione oncologica Fiuggi Anticolanum-onlus, associazione di volontari impegnata anche sul nostro territorio con campagne di sensibilizzazione e screening gratuiti sulla prevenzione, è aperta a tutti, senza limiti di età, si snoderà per le vie cittadine, e quartieri limitrofi, su di un percorso di circa 23 km. Prezzo d'iscrizione euro 5, sarà possibile iscriversi direttamente domenica 16 dalle ore 7,30 negli stand allestiti in Piazza Garibaldi,
l'iscrizione comprende la copertura assicurativa ed il kit gara.

GOMMONE IN PANNE: INTERVIENE LA GUARDIA COSTIERA.


Come ogni anno, l’arrivo della bella stagione rappresenta per il personale della Guardia Costiera l’inizio di un periodo che vede intensificarsi il numero di interventi in mare sia per prestare soccorso a chi è in difficoltà ma soprattutto anche per svolgere dei controlli a carattere preventivo. E’ proprio in quest’ottica che già dai primi giorni di giugno il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio ha avviato una serie di sopralluoghi presso gli stabilimenti balneari e le spiagge di Anzio e Nettuno al fine di effettuare dei controlli preliminari di natura preventiva improntati più che altro alla collaborazione ed informazione dell’utenza. Nella giornata odierna (12/6/13 ndr), complice anche la bella giornata di sole che sembra aver finalmente dato l’avvio ad una sinora incerta stagione balneare 2013, alla sala operativa della Guardia Costiera di Anzio è giunta una segnalazione riguardante un gommone con due persone a bordo rimasto in balia delle onde, poco a largo della zona di mare antistante le Grotte di Nerone nel Comune di Anzio. Un bagnante sulla spiaggia antistante, resosi conto della situazione aveva, infatti, prontamente allertato il numero blu per le emergenze in mare 1530.Vista la vicinanza alla costa e la possibilità che il gommone potesse andare ad urtare le barriere antistanti, veniva disposta l’immediata uscita del battello GC B89 che nel giro di pochi minuti mollava gli ormeggi e giungeva sul posto della segnalazione. Il personale della Guardia Costiera intervenuto, si accertava prima di tutto del buono stato dei salute dei due occupanti il gommone  e, successivamente, vista anche la vicinanza al porto di Anzio provvedeva a prendere a rimorchio l’unità alla deriva portando i due malcapitati in acque più sicure. Il successivo controllo permetteva di rilevare che l’unità soccorsa era rimasta a corto di carburante. La Guardia Costiera di Anzio, coglie l’occasione per ricordare a tutti le buone norme di sicurezza per una tranquilla  navigazione, in particolare di controllare le condizioni del mezzo nautico e delle relative dotazioni prima di avventurarsi in mare, compresa la presenza di carburante sufficiente a coprire la distanza che si intende percorrere oltre a consultare il bollettino delle condizioni meteorologiche e soprattutto la tendenza nelle zone che interesseranno la proprio rotta. Si ricorda, infine, che è sempre attivo il Numero Blu 1530 ovvero il filo diretto con la sala operativa della Guardia Costiera contattabile 24 ore su 24 da tutta Italia, per ogni emergenza in mare.

IMU: Ecco chi dovrà pagare entro il 17 giugno.



Non deve pagare niente il 17 giugno chi possiede, è residente e dimora con la sua famiglia in un’abitazione principale classificata nelle categorie catastali che vanno da A/2 ad A/6. Per questi proprietari la prima rata, il 50% dell’Imu 2013, è stata sospesa dal decreto del governo Letta. Sono esonerate dal pagamento del 17 giugno le case (con relative pertinenze) delle cooperative edilizie a proprietà indivisa, che i soci assegnatari usano come abitazione principale, ma ci sono anche casi particolari. Per i coniugi separati, se il giudice ha assegnato una casa alla moglie, anche se l’abitazione è del marito, sarà considerata come abitazione principale dell’assegnatario, quindi la moglie non pagherà l’acconto Imu il 17 giugno. Coniugi con residenze diverse: moglie e marito hanno la residenza in due comuni diversi. Entrambe le case saranno considerate come abitazioni principali e pertanto non è dovuta la prima rata Imu. Anziani e disabili: una casa sfitta, se di proprietà di un anziano o disabile ricoverato in pianta stabile in un istituto di cura o in un ospizio, è considerata come abitazione principale, quindi niente da pagare il 17 giugno, infine, le case costituite da due unità abitative accatastate insieme, da due alloggi “uniti, di fatto, a fini fiscali” sono considerate abitazione principale. “Pagamento sospeso, non eliminato: occhio alla scadenza”. “Il discorso è solo rinviato al 16 settembre: se il governo Letta non riformerà l’Imu entro il 31 agosto, l’acconto andrà versato con le regole in questo momento in vigore”. Dovrà pagare invece la prima rata del 17 giugno i proprietari di seconde case. Nella categoria rientra anche chi possiede una sola casa di proprietà, ma non vi risiede. Devono pagare la prima rata inoltre tutti i possessori di “immobili produttivi”, ad eccezione di chi possiede un fabbricato rurale strumentale classificato nella categoria D/10; i fabbricati di categoria D senza rendita, cioè non censiti dal catasto ma appartenenti ad imprese; altri immobili o fabbricati categorie A e C (negozi, uffici, box auto, cantine, magazzini). Pagano la prima rata dell’Imu 2013, infine, tutti gli immobili diversi dalle case classificati nei gruppo A e C e tutte le pertinenze classificate nel gruppo C, salvo che non sono pertinenze di un’abitazione principale. Info: 0698499251.

lunedì 10 giugno 2013

Luciano Bruschini confermato Sindaco di Anzio.

“Sarò il Sindaco di tutti i cittadini di Anzio a prescindere da qualunque ideologia politica. Ringrazio i tanti elettori per la fiducia che mi hanno dimostrato, ringrazio il mio staff, ringrazio tutti e 96 i candidati delle quattro liste che mi hanno sostenuto in questa difficile campagna elettorale (Pdl – Lista Enea – Lista Bruschini – Evoluzione Anzio)  e ringrazio la mia famiglia per la pazienza e l’educazione dimostrata nonostante gli attacchi e le pressioni subite, che nulla hanno a che vedere con una sana competizione elettorale”.  Lo ha affermato il riconfermato sindaco di Anzio, Luciano Bruschini, che si è aggiudicato il turno di ballottaggio del 9 e 10 giugno con il 51,11% (9502 voti). “Ora la campagna elettorale è finita ed auspico che tutto ritorni nella normalità delle cose perché la città ha bisogno di serenità. Ringrazio il mio competitor De Angelis (48,89% - 9.088 voti ndr) che mi ha chiamato per farmi i complimenti. Ci metteremo subito al lavoro – dice Luciano Bruschini - per proseguire e per dare impulso all’azione amministrativa. Il completamento del porta a porta, il nuovo capitolato di gara per realizzare il Porto di Anzio, la pianificazione della stagione estiva che sta per iniziare, la predisposizione della convenzione con il Ministero della Difesa per iniziare a dare corpo all’area verde che abbiamo definito Anzio Central Park, l’attenzione e gli interventi per la sistemazione dei plessi scolastici del territorio e la valutazione di tutta una serie di interventi per puntare sull’industria del turismo e per il rilancio occupazionale del territorio, ma soprattutto l’attenzione alle persone in difficoltà alle quali la politica non può e non deve mai voltare le spalle. Ora si apre una nuova fase politica – conclude Bruschini - che mi vedrà impegnato per far crescere e maturare tanti giovani che entreranno in Consiglio Comunale e che, ne sono certo, sapranno amministrare Anzio con onestà, competenza ed amore verso i cittadini”.

domenica 9 giugno 2013

ANZIO: CONTROLLI IN BANCHINA, SEQUESTRATI 30 KG DI PRODOTTO ITTICO.



Continuano ad Anzio in controlli in materia di pesca svolti periodicamente sotto il più ampio coordinamento del Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima del Lazio e del superiore Compartimento Marittimo di Roma. Nel primo pomeriggio del 22 maggio infatti, i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio, agli ordini del Tenente di Vascello (CP) Luigi VINCENTI, hanno proceduto al sequestro di 30 kg di prodotto ittico di varia specie non risultano in regola con la normativa in materia di rintracciabilità. Il personale della Guardia Costiera Neroniana ha contestualmente provveduto ad elevare un verbale amministrativo di 1.500 € al trasgressore e poi - a seguito della verifica eseguita dal personale del servizio veterinario dell’ASL che ha dichiarato il prodotto non idoneo al consumo umano – ha provveduto alla distruzione del pescato. Tali controlli continueranno e saranno intensificati con l’arrivo della bella stagione per tutelare i consumatori e per garantire allo stesso tempo gli operatori della filiera della pesca che operano correttamente rispettando le regole fornendo un prodotto di qualità tracciato e trasparente. Si ricorda che, per eventuali informazioni e segnalazioni in materia di pesca gli interessati potranno rivolgersi all’ufficio pesca presso l’Ufficio Circondariale di Anzio.

VOLPI E CALDERINI CAMPIONI D’EUROPA.



 En plein azzurro sul podio dei campionati d’Europa a Malta. È accaduto a Cottonera (Malta) in occasione della gara Open di Kodokan goshin jutsu, con tre coppie italiane ai primi tre posti, oro per Ubaldo Volpi-Maurizio Calderini, argento per Elena Cazzola-Alessandro Gavin e bronzo per Enzo Calà-Fabio Polo. Un grande successo per la squadra azzurra, che è andata a segno anche con Andrea Moregola-Stefano Fregnan, medaglia d’oro nell’Open di Katame no kata, trascinando così l’Italia al primo posto nel medagliere di questi campionati d’Europa che hanno registrato la partecipazione record di 112 coppie da 18 nazioni. Quattro le medaglie d’oro azzurre, maturate dalle vittorie di Volpi-Calderini e Moregola-Fregnan, entrambi vincitori sia il sabato nella classe d’appartenenza che domenica nell’Open, assieme a quattro secondi e tre terzi posti, hanno lasciato alle spalle il Belgio (3-1-0) e la Spagna (2-5-8), che esulta per il record di medaglie vinte (15), ma l’Italia è stata vincente anche nelle prove di European Cup che hanno accompagnato i campionati a Malta e che, nel Koshiki no kata ha registrato il primo posto di Gavino Piredda e Monica Piredda davanti all’altra coppia azzurra composta da Stefano Proietti e Alessandro Varazi, mentre nel Judo Show la squadra azzurra composta da Lapel, Bucer, Bucer, Furchì si è classificata al terzo posto. Se a livello mondiale l’Italia è seconda solo al Giappone, a livello europeo detiene il primato sin dalla prima edizione, ancora una volta, protagonisti assoluti della schiacciante vittoria italiana i due Maestri e atleti della nazionale Italiana e pluricampioni d’Europa, Ubaldo Volpi, maestro e direttore tecnico della palestra “A.S.D. Enea’s Kodokan” sita in Anzio e Maurizio Calderini, maestro dell’A.S.D Zero 9 di Roma. I due rulli compressori italiani Volpi e Calderini si sono imposti conquistando due medaglie d’oro nelle due giornate previste nella forma “Kodokan Goshin Jitsu” sconfiggendo durante una dura battaglia le agguerrite  Spagna, Francia, Belgio e Portogallo e gli stessi compagni di nazionale più giovani. Non è assolutamente un mistero che i due atleti Volpi e Calderini siano in assoluto tra i migliori atleti al mondo, in grado di vincere su qualsiasi specialità del Judo Kata, nonostante prediligano e affrontino tutte le gare su una  forma di judo “kata” denominata  “Kodokan Goshin Jitsu”. forma e specialità del Judo nata in Giappone dall’esigenza di opporre una valida forma di difesa da ogni genere di violenza. La grande vittoria internazionale ha rilanciato le ambizioni di Volpi e Calderini, che vogliono conquistare il titolo mondiale 2013 che si terrà in Giappone. Fra l’altro vale la pena ricordare che poco meno di un mese fa i due atleti hanno conquistato la medaglia d’oro alla Coppa Europa e sono vice campioni del Mondo 2012. «Squadra stupenda e risultato eccezionale – il commento di Stefano Stefanel, responsabile della squadra azzurra- la Fijlkam ha dato una grande prova organizzativa e tecnica».

mercoledì 5 giugno 2013

Cerimonia di benvenuto ai “Lettori nati” - Sabato 15/613, ore 10:30.



La Biblioteca comunale di Anzio sta attuando un progetto di promozione alla lettura indirizzato alla prima fascia di età, denominato “Lettori nati”. Sabato 15 giugno alle ore 10:30 presso la sala Mediateca, Sezione ragazzi della Biblioteca comunale, Viale Paolini, 6, Anzio si svolgerà la cerimonia alla sua terza edizione. Tra le iniziative previste dal progetto, la più significativa è questa ricorrenza, una festa di benvenuto ai neonati in cui viene donato un libro, che un genitore o chi si occuperà del bimbo potrà leggergli ad alta voce. Ogni bambino nuovo nato nel territorio di Anzio, o nato altrove, ma residente ad Anzio sia esso cittadino italiano, comunitario, extracomunitario, sarà invitato con la sua famiglia dalla Biblioteca comunale che così festeggia la nascita dei nuovi cittadini e futuri utenti. Sabato 15 giugno l’avvenimento spetterà ai nati nei mesi ottobre 2012 - aprile 2013 partecipare alla cerimonia. Genitori e presenti saranno messi a conoscenza dei servizi e delle proposte della Biblioteca a favore dei più piccini. La nostra Biblioteca dispone, infatti, di una grande e fornita Sezione ragazzi, servizi di biblioteca come il prestito di libri e inoltre realizza una serie d’iniziative a carattere ludico-culturale. I servizi e le iniziative della Biblioteca comunale sono offerti a titolo totalmente gratuito. La lettura ad alta voce, esercitata in casa da un genitore, è un modello di comunicazione giusto ed affettivo; influisce in modo rilevante sullo sviluppo emotivo del bambino ed è considerata l'attività più importante per l'acquisizione delle competenze necessarie per il successo nella lettura con cui il bambino si appropria lentamente della lingua materna, delle sue parole, della forma e struttura. Le competenze nell'acquisizione della lettura sono molte, ma possono sintetizzarsi concretamente in un successo della carriera scolastica del bambino poiché quelli che possono godere di un'esposizione alla lettura giornaliera e costante nel tempo giungono alla prima elementare con maggiori capacità e conoscenze basilari per la futura decodifica delle parole; questo permetterà loro di imparare a leggere e scrivere con maggiore facilità. E' evidente quindi quanto siano legati, nell'infanzia, la confidenza verso la lettura e lo sviluppo delle competenze linguistiche, la proprietà di linguaggio e la capacità di mantenere l'attenzione e la concentrazione, che porteranno il bambino ad un maggiore livello di autostima e sicurezza. Il dono al bambino, un libro cartonato dal titolo “Gocce di voce”, è offerto dal Sistema bibliotecario della Provincia di Roma.

martedì 4 giugno 2013

English & theatre week, 17-28/6/13.



Una settimana di laboratorio estivo con attività ludiche e teatrali in lingua inglese: Il programma prevede drammatizzazione, canzoncine, filastrocche, ma anche giochi, competizioni e picnic sul prato. Il tutto rigorosamente in lingua inglese. Un’immersione totale nella lingua affinché non sia più percepita come "straniera". Sono accettati bambini dai 4 ai 10 anni; il periodo è dal 17 al 21 e dal 24 al 28 giugno, dalle 9:00 alle 16:00. Info e prenotazioni: 3397914224.

domenica 2 giugno 2013

Forum Diabete, Obesità e Ipertensione Arteriosa, 7/6/13.



A seguito della giornata del 21 aprile, quando il Rotary Club Golfo d’Anzio e la Croce Rossa Italiana hanno eseguito uno screening sulla popolazione di Anzio e Nettuno, il distretto 2080 del Rotary Club propone un forum sull’argomento prevenzione del diabete, obesità ed ipertensione arteriosa. Il forum ha l’obiettivo di informare i partecipanti su queste malattie, avvalendosi del contributo di numerosi specialisti che forniranno consigli utili da applicare alla propria dieta e alla vita quotidiana per prevenirle. All’evento parteciperanno numerosi club del distretto ed esponenti della Croce Rossa Italiana, che come sempre collabora con il Rotary Club per la lotta a queste patologie molto diffuse. La manifestazione si terrà il 7 giugno, alle ore 15, presso il Paradiso sul Mare ad Anzio.

sabato 1 giugno 2013

Comunicato del MoVimento 5 Stelle.



Il Movimento 5 Stelle di Anzio ringrazia i 1656 elettori che si sono riconosciuti nel progetto di rinnovamento, trasparenza e partecipazione diretta alla vita istituzionale e che con il loro voto hanno permesso che s’iniziasse ad aprire una piccola crepa nel sistema politico di Anzio; nonostante la nostra consapevolezza della piena e matura libertà di voto dei nostri elettori, per chiarezza nei confronti di chi ancora li considera moneta di scambio, dichiariamo con fermezza la nostra decisione di non appoggiare nessuno dei candidati al ballottaggio. Riteniamo addirittura superfluo ricordare ai nostri elettori che, in ogni caso, il diritto al voto è inalienabile, come anche il diritto di recarsi al seggio e di rifiutare la scheda pretendendo di mettere a verbale il rifiuto di votare chi NON CI RAPPRESENTA. Il quadro politico che esce dalle urne al primo turno di Anzio non ha precedenti nella storia di questa città: centro-destra contro centro-destra, due facce della stessa medaglia che comunque vadano le cose, si spartiranno 20 dei 24 seggi in consiglio comunale consegnando alla città un’inconcepibile mancanza di pluralità politica.
Il portavoce Cristoforo Tontini