mercoledì 29 ottobre 2014

Il Cardinale Poupard in visita al Centro Sociale "Salvini".


Domenica scorsa il Cardinale Paul Poupard, Presidente emerito del Pontificio Consiglio della Cultura e Presidente emerito del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, è stato accolto ad Anzio, presso il Centro Sociale "Salvini", in occasione della ricorrenza del 60° anno di sacerdozio. Il Cardinale è stato accolto dal Sindaco di Anzio, dal Parroco della Chiesa Santi Pio e Antonio  e dall'Assessore alle Politiche Sociali, che ha organizzato l'incontro presso il Centro Salvini per evidenziare l'importante ruolo degli anziani quali anello di congiunzione tra le generazioni.

martedì 28 ottobre 2014

La pallabase vince ancora, i bambini argentini avranno la loro mensa







La solidarietà chiama, la pallabase risponde. I bambini di Colonia Santa Rosa, in Argentina, avranno la loro mensa. Mancavano 2.000 euro al raggiungimento dell'obiettivo dell'associazione “Camino a l'aurora” e Anzio ha centrato il risultato. E' stata una giornata di festa quella di ieri al “Reatini”, con tante vecchie glorie, i giocatori di oggi ma anche quelli di domani poiché all'ingresso in campo c'erano anche i bambini della neonata società Dolphins che svolgerà solo attività giovanili. La partita è stata vinta – per la cronaca – dalla formazione “Old star” che schierava tra gli altri Franco Casolari battitore designato, Fernando Ricci ricevitore e Daniele Leonardi terza base. Sette inning giocati, in una discreta cornice di pubblico nella quale spiccava la presenza di  dirigenti storici dell'Anzio, con il risultato finale di 8-4. Nel corso dell'incontro mandato anche in onda uno spezzone della radiocronaca di Radio Anzio della prima storica vittoria dell'Anzio nel derby con il Nettuno, il 21 luglio '79, con fuoricampo del compianto Steve Gardella. Lì l'emozione è salita alle stelle. Dobbiamo ringraziare tutti quelli che hanno organizzato questa iniziativa – ha detto Alba Santillan, presidente dell'associazione Italo-Argentina – abbiamo vissuto un bel pomeriggio, ma soprattutto fatto conoscere l'attività che svolgiamo. Con questa iniziativa completeremo un altro progetto per i bambini delle zone più disagiate del Paese”. Chi vuole conoscere le attività dell'associazione può collegarsi al sito   www.caminoalaaurora.org. Ad Alba il delegato allo sport del Comune di Anzio, ha donato la targa ricordo del sindaco Luciano Bruschini, esortando l'associazione a proseguire nella sua attività. Da parte di “Camino a l'aurora”, invece, Velia Lancia, una delle rappresentanti, ha donato all'Anzio baseball la bandiera argentina. “Siamo noi a ringraziare l'associazione per quello che fa – ha detto Carlo Morville, manager della squadra Old star e organizzatore dell'evento – ci siamo messi a disposizione quando abbiamo saputo di questa necessità e sono contento che il risultato sia stato raggiunto. Con il nostro contributo, ma anche con quello d’alcuni sponsor e la disponibilità dell'Anzio baseball”. L'evento è stato realizzato grazie anche al contributo e alla fattiva collaborazione di: Amico service, La bottega del legno, Metal frigo, La concordia, Emelt, Pescheria Maria Vittoria, Cpl 2000, Cardmania, Colavita, Supermercato Gusto di, Gioia bus, Iveco 2000, Amati pneus group, Global truck service, Asd Anzio baseball.

Mario D'Acunto: Un cantautore dal grande talento.







Mario D’Acunto nasce ad Anzio l’8 giugno del 1995. Sin da bambino è sempre stato attratto dal mondo della musica e la sua prima compagna di viaggio è stata una chitarra classica, che ha iniziato a suonare, quando ancora era più piccolo di lei. All'età di 17 anni, ha deciso di ascoltare la voce di quella sua passione, che, sempre più forte, gli chiedeva di poter giocare le sue carte e si è iscritto alla scuola di canto "Musicarmonia" di Nettuno, che frequenta da due anni. Dopo un'adolescenza accompagnata da studi classici e pallanuoto praticata a livello agonistico, ha deciso, all’età di 18 anni, di scegliere ciò per cui realmente era disposto a lottare, la musica, abbandonando quindi lo sport agonistico. Ha iniziato così il suo percorso artistico, partecipando, con curiosità, a pochi concorsi canori, sin dai primi mesi di studio e riuscendo a raggiungere la fase finale di alcuni di essi. In particolare ha avuto modo di vivere “un'esperienza bellissima e formativa” (ndr), presso il CET di Mogol, partecipando al concorso canoro “Tourmusicfest". Continuando gli studi ha iniziato a buttare giù testi, accompagnandosi con la sua chitarra acustica e con grande gioia ha scoperto di essere un cantautore, di poter fissare in un foglio bianco le emozioni che la vita gli offre. In seguito è stato contattato da due giovani produttori di ProduzioneArtistca.it, Emyk (aka Emanuele Mattozzi) e Dalilù (aka Dalila Ceccarelli), che hanno voluto ascoltare i suoi brani e con i quali attualmente collabora, sapendo (dice Mario) “… di essere in ottime mani sia artisticamente che umanamente”. Nel frattempo, continuando a studiare, ha partecipato allo "Stage di Musical", tenutosi a Roma, con Fabrizio Angelini e Giovanni Monti, quest'ultimo già suo maestro in lezioni per musical, un altro versante della musica che lo incuriosisce. La sua voglia e gioia è “quella di esprimere me stesso attraverso la mia musica e fare arrivare quel me stesso alle persone che mi ascoltano e condividono le mie emozioni. Per poterle emozionare un giorno, guardandole come una folla, dal Mio palcoscenico”! L’Eroe (Sei Tu) è il primo singolo di Mario D’Acunto pubblicato su YouTube il 19 ottobre 2014, frutto di una produzione a distanza con produzioneartistica.it, un’azienda di Anagni (Frosinone) a sostegno degli artisti emergenti, con la quale Mario attualmente collabora. “È un invito rivolto a chiunque abbia un proprio sogno da realizzare, un obiettivo da raggiungere, a rendersi l’Eroe della sua vera forza nuova, una forza che è in ognuno di noi e che ci permette di superare ostacoli, dubbi e paure, ma che soltanto un vero Eroe sa trovare e sprigionare”. Soltanto quattro gli incontri tra il cantautore ed i produttori che hanno dato vita a questo progetto, incontri utili per un primo ascolto, per la registrazione della voce e le riprese del videoclip. Il resto del lavoro è stato fatto completamente online grazie a Skype e Google Hangout. Il video è stato girato gli ultimi d’agosto ad Anzio, tra Villa Adele e la Villa di Nerone. Riprese e montaggio video: Dalilù. Video e foto backstage: Danilo Caratelli. Attori: Mario D’Acunto e Maria Rosaria Di Marino. Testo e musica: Mario D’Acunto. Arrangiamento, mix e mastering: Emyk. Musicisti: Emyk e Dalilù. Voce registrata da Emyk presso AG Recording Studios di Roma. Info: http://youtu.be/7ywY26z_CXg - http://bit.ly/1DmwHsq - www.mariodacunto.it - md@mariodacunto.it - bit.ly/FaceBookMarioDacunto - bit.ly/YouTubeMarioDacunto - www.ProduzioneArtistica.it - dalila@produzioneartistica.it – 3311620957.

lunedì 27 ottobre 2014

Rapina al supermercato Sigma, lunedì 27 ottobre.



Lunedì 27 ottobre, intorno alle 19, un rapinatore s’è presentato alle casse del supermercato Sigma di Anzio, in Viale Marconi, ed armato di pistola ha intimato alle cassiere di consegnarli l’incasso. Le due donne sotto choc, ed alla presenza d’alcuni clienti, non hanno potuto far altro che assecondare il malvivente, che è subito fuggito, dileguandosi nelle vie del quartiere di Colonia, con circa mille euro. Il rapinatore, sui quaranta anni, altezza circa 175 cm., italiano, con un passamontagna ed un giubbotto rosso, ha terrorizzato le cassiere, che a causa dello spavento non riuscivano ad aprire le casse; i carabinieri della stazione di Anzio sono intervenuti immediatamente, ma non sono riusciti ad acciuffare il delinquente, che sicuramente, approfittando del buio, è sparito attraversando i binari ferroviari che si trovano a pochi passi dal supermercato. Si ripresenta, sul litorale tirrenico, il problema della sicurezza, che sempre più spesso mette a repentaglio l’incolumità dei cittadini, in casi come questo di Anzio; si spera che dagli organi competenti si mettano in atto tutte le misure necessarie atte a garantire la tranquillità dei residenti considerato che con il ripristino dell’ora legale sono aumentate le ore del buio che spronano le persone a delinquere.

martedì 21 ottobre 2014

Sopralluogo al Parco della Gallinara per la Festa dello Sport.



Sabato 18 ottobre, una delegazione delle associazioni sportive che hanno partecipato agli incontri informali organizzati dall'Associazione Giovanile Nettunia ha partecipato al sopralluogo presso il Camping Village “Parco della Gallinara” di Anzio propedeutico all'organizzazione della Festa dello Sport. Ospiti della direttrice del parco, Nadia Furgani, le associazioni hanno visitato il parco a bordo di un golf buggy, prendendo atto delle strutture d'eccellenza e dei numerosi servizi del parco, quali il campo da calcetto, il campo da pallacanestro, da tennis, la palestra all'aperto, la piscina, la spiaggia, il teatro, il bar, il ristorante, il baby park e soprattutto dell'immenso spazio a disposizione. Alla delegazione hanno partecipato il Consigliere Comunale con Delega allo Sport Massimiliano Millaci, Stefano Ceccarini della Global Real Self Defense Martial Arts, Alessia Montaruli dell'Associazione Ylos, Enrico Rossi della Compagnia Arcieri di Anzio, Sara Cotogno e Valerio Scalia dell'Associazione Giovanile Nettunia, Irridio Palomba della Domonkai, Maurizio Fuscà dell’Associazione Campeggiatori Romani, Nadia Furgani dell'Associazione Sportivi per Natura e direttrice del Parco, Luca Murgia dell'Associazione Ar.Co. Anzio e Daniele Impallara della Neroniana Rugby. Le associazioni interessate a partecipare alla Festa della Sport potranno concordare con la direzione del parco nuovi sopralluoghi mentre per altre informazioni ed adesioni è possibile chiamare al numero 3386146460 o consultare la pagina Facebook "Associazione Giovanile Nettunia".

LA CORALE DI ANZIO AL TENDASTRISCE DI ROMA.



Nuovo successo per la Corale Polifonica Città di Anzio, impegnata in diversi eventi  nei principali teatri della capitale. Dopo il grande successo di pubblico e critica, ottenuto al Teatro Olimpico di Roma con i Pink Floyd Legend, la corale ha calcato la scena, sabato 18 ottobre, al Teatro Tendastrisce sempre a Roma, in occasione del “XIII Incontro Corale di Roma e del Lazio”, patrocinato dall’Associazione Regionale Cori del Lazio. Anzio può dirsi orgogliosa dei propri coristi, che hanno proposto alcuni dei brani più impegnativi del proprio repertorio, ripagati da applausi più che calorosi da parte del pubblico che ha reclamato bis non previsti dal regolamento. Ad animare la serata, insieme alla corale anziate diretta dal M. Masci, coadiuvato al pianoforte dal M. Pollastrini, il coro "Accordi e Note" diretto dal M. Boarini, il coro "Artificio Vocal Ensemble" diretto dal M. De Sanctis ed il coro popolare "O Cor Vesuvian" diretto dal M. Caccavale. A decretare il successo della corale di Anzio anche gli apprezzamenti  del M. Sciutto,  Direttore  del coro del Teatro dell'Opera di Roma, che ha riservato parole di elogio, alla Presidente Tina Bellobono, nei confronti del coro e del suo direttore M. Masci, anche per aver scelto un programma che ha messo in mostra le doti di una corale "corposa", con un incipit di grande qualità, "Jerusalem" di Verdi, seguito da un omaggio alla romanità con "Stornellata Romana" e da una complessa, ma briosa "Fantasia Napoletana". I complimenti del M. Sciutto hanno riempito d'orgoglio il cuore dei coristi, ripagandoli per il loro impegno nell'affrontare sempre nuove sfide.

venerdì 17 ottobre 2014

Bando per lotti Area Artigianale-Industriale a Padiglione.



E' indetto un bando aperto per l’assegnazione d’alcuni Lotti di Terreno in Area Artigianale-Industriale in Anzio, località Padiglione.

1)      DOMANDE DI PARTECIPAZIONE
Al concorso per l'assegnazione dei lotti disponibili potranno partecipare le imprese industriali ed artigianali, anche aggregate in forma consortile o nelle altre forme d’unione previste dal Codice Civile. Le domande dovranno essere redatte su carta semplice e indirizzate al C.A.P.AN. - Consorzio Attività Produttive Anzio, Via Hinna n. 34 – 00125 Roma. Le domande dovranno essere inviate esclusivamente a mezzo R.R.R., in busta chiusa recante sul frontespizio la scritta: "Partecipazione al bando aperto per la concessione di area nel comprensorio “Padiglione". Il bando è da intendersi aperto fino ad esaurimento dei lotti disponibili. L'Amministrazione, di concerto con il C.A.P.AN., potrà procedere all'assegnazione delle aree oggi disponibili e di quelle che dovranno rendersi disponibili, compatibilmente con le richieste che dovessero pervenire e verificata la sussistenza dei requisiti minimi previsti dal successivo punto 4. Nelle richieste d’assegnazione aree, i soggetti interessati dovranno dichiarare:
a)                  Denominazione e ragione sociale;
b)                  Sede attuale;
c)                  Indicazione del settore d’attività svolto e/o previsto, specificando cod. ISTAT;
d)                  Specificazione della superficie scoperta e coperta richiesta;
e)                  Motivi della domanda.
Nelle domande dovrà, altresì, essere indicato l'indirizzo presso il quale si richiede siano trasmesse le comunicazioni, precisando il codice d’avviamento postale, e l’indirizzo email e la PEC. Qualora, dopo la presentazione della domanda e fino al momento dell’eventuale assegnazione e stipula del contratto di cessione in proprietà, l'impresa concorrente e/o assegnataria dovesse cambiare la sede e/o il recapito dichiarato nella domanda stessa ai fini del ricevimento di tutte le comunicazioni riguardanti l'assegnazione, è tenuta a darne comunicazione per iscritto. In caso contrario l'impresa inadempiente sarà considerata d'ufficio come rinunciataria. L'assegnatario è obbligato a procedere alla firma del verbale d’accettazione del lotto entro 60 giorni dalla comunicazione da parte del C.A.P.AN. pena la decadenza dell’assegnazione stessa.


2)      DOCUMENTAZIONE A CORREDO DELLE DOMANDE
Ai fini della valutazione e della posizione nelle graduatorie di cui al successivo punto 3), le imprese interessate, a corredo della domanda, dovranno:

 

Dichiarare:

a)                              Ragione sociale dell'impresa;
b)                              Numero d'iscrizione al Registro delle Imprese tenuto presso la Camera di Commercio, in altre parole iscrizione all'Albo delle Imprese Artigiane;
c)                              Correttezza previdenziale relativa ai lavoratori presenti in azienda e disponibilità a far visionare alla commissione gli originali dei libri paga, matricola, modelli 770, DM 10 mensili degli ultimi tre anni.
Allegare:
a)                              Fotocopia dei bilanci concernenti i tre esercizi precedenti la data di pubblicazione del bando e relativo mod. UNICO per società di capitali, imprese individuali o società di persone. Le fotocopie devono essere dichiarate copie-conformi agli originali dal Legale Rappresentante/Titolare allegando fotocopia di un documento d'identità;
b)                              Dichiarazione del rappresentante legale della società, in altre parole del titolare dell'impresa individuale o di tutti i soci di società di persone, di non aver subito condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso;
c)                              Ogni altra dichiarazione utile per l'attribuzione di nuovo punteggio, allo scopo di valutare le capacità complessive e le disponibilità imprenditoriali, sulla base dei criteri specificati ai successivi punti.

In caso d'assegnazione di un lotto, tutte le dichiarazioni dovranno essere suffragate da documentazione originale o copia conforme all'originale. Per le imprese industriali o artigianali che si presentassero in forma consortile, o nelle forme di unione previste dal Codice Civile, le dichiarazioni di cui alle precedenti lettere a), b) e c), dovranno essere riferite a tutte le imprese consorziate. Dovrà, pena l'esclusione della domanda, essere consegnata copia autenticata o esibito l'originale dell'atto di costituzione del Consorzio tra le imprese richiedenti o d’atto equipollente nell'eventualità in cui le imprese si presenteranno in altra forma d’unione. In deroga a quanto sopra previsto, possono presentare domanda, senza dover produrre la sopraindicata documentazione, soggetti destinatari di finanziamenti regionali o Comunitari per l’imprenditorialità giovanile e per la micro impresa, ai quali il lotto sarà assegnato in via prioritaria e provvisoria per un anno, per l’espletamento delle necessarie procedure.


3)      SELEZIONE E VALUTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande presentate saranno esaminate, unitamente ad un rappresentante dell’Amministrazione Comunale, dal C.A.P.AN. il quale procederà alla formazione della graduatoria unica, sulla base delle valutazioni e della corrispondente attribuzione dei punteggi parziali e complessivi, specificati al successivo punto 4. Nell'eventualità dì imprese aggregate in consorzio o altri raggruppamenti formati ai sensi del Codice Civile, saranno sommati punteggi concernenti le imprese aggregate e, attribuito al consorzio o raggruppamento il punteggio medio, tranne che per la sola attribuzione dei punteggi inerenti alla dimensione delle imprese, dove si procederà sommando il numero d’addetti delle imprese consorziate e/o aggregate ed attribuito il relativo punteggio. Nel caso d’imprese che hanno svolto la propria attività per un periodo inferiore ai tre anni, la risultante della somma dei singoli valori annuali, relativi alla documentazione presentata, sarà, in ogni modo, divisa per tre. Le imprese risultate assegnatarie saranno invitate a sottoscrivere il verbale d’accettazione del lotto, recante gli impegni e le clausole stabiliti nello schema-tipo approvato. Il mancato adempimento alla sottoscrizione del verbale entro 60 giorni dalla comunicazione d’assegnazione, sarà considerato rinunciatario.

4)      ELEMENTI DI VALUTAZIONE E PUNTEGGI RELATIVI
1.                  Destinazione d'uso dell'immobile in contrasto con le previsioni del P.R.G. (max. punti 10);
2.                  Affidabilità tecnica dell'imprenditore (max. punti 20);
3.                  Consistenza dell'iniziativa (max. punti 20);
4.                  Qualificazione produttiva (max. punti 15);
5.                  Sviluppo occupazione (max. punti 30);
6.                  Associazionismo (max. punti 5);
7.                  Necessità ed urgenza del trasferimento (max. punti 20).

Destinazione d'uso dell'immobile in contrasto con le previsioni del P.R.G. (max. punti 10):
a)                  Aziende ubicate in aree destinate dal P.R.G. ad opere pubbliche e comprese nei programmi di realizzazione delle opere medesime approvati dalle amministrazioni pubbliche (max. punti 10);
b)                  Aziende ubicate in aree destinate dal P.R.G. ad utilizzazione pubblica (max. punti 5);
c)                  Aziende ubicate in aree destinate dal P.R.G. a zone residenziali (max. punti 5).

Affidabilità tecnica dell'imprenditore (max. punti 20):
a)                  Livello tecnologico delle produzioni effettuate (max. punti 10);
b)                  Comprovata esperienza (max. punti 10).

Consistenza dell'iniziativa (max. punti 20):
a)                  Fatturati (ultimo triennio) (max. punti 8);
b)                  Portafoglio ordini (max. punti 8);
c)                  Situazione patrimoniale (max. punti 4).

Qualificazione produttiva (max. punti 15):
a)                  Artigianato industriale o artistico (max. punti 15);
b)                  Artigianato di servizio (max. punti 8).

Sviluppo occupazione (max. punti 30):
a)                  Aziende che contestualmente all’insediamento procedono ad un ampliamento dei livelli occupazionali (max. punti 15);
b)                  Aziende che contestualmente all'insediamento procedono all'assunzione di giovani fino a 32 anni (max. punti 15).

Associazionismo (max. punti 5):
a) adesione ad Associazioni di categoria firmatarie di Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro.

Necessità ed urgenza del trasferimento (max. punti 20):
a)                              Aziende insediate nel centro urbano che effettuano lavorazioni inquinanti e particolarmente rumorose (max. punti 16);
b)                              Aziende ubicate in locali riconosciuti dalle autorità competenti definitivamente antigienici e in ogni modo inidonei per le condizioni di lavoro, in altre parole per le lavorazioni effettuate (max. punti 10);
c)                              Aziende con procedimenti di sfratto esecutivo, esclusa morosità (max. punti 16);
d)                              Aziende insediate in locali condotti in affitto (max. punti 4);
e)                              Aziende già assegnatarie di un area nel comprensorio "Padiglione" (max. punti 4).

5)      IDONEITA'
Il punteggio massimo complessivo è stato fissato in punti 120.
Saranno considerate idonee le imprese che avranno ottenuto il punteggio minimo di punti 70/120.

A parità di punteggio costituiscono elementi di favore per l'assegnazione del lotto, nell'ordine:
1)                 Trasferimento da area la cui utilizzazione pubblica è compresa nei programmi d’opere pubbliche approvati dall'Amministrazione Comunale o da altri Enti Pubblici;
2)                 Trasferimento da locali o aree per le quali esiste provvedimento esecutivo di sfratto;
3)                 Trasferimento d’aree o manufatti per i quali siano intervenuti provvedimenti dell’Autorità Sanitaria sanzionanti l'inagibilità assoluta degli ambienti in cui è in questo periodo svolta l'attività;
4)                 Trasferimenti da manufatti ricadenti in zone residenziali.

La graduatoria unica sarà periodicamente aggiornata. Conseguentemente, se si renderanno liberi, per rinunzia o qualsiasi altra causa, uno o più lotti, l'Amministrazione potrà procedere all'attribuzione dei posti disponibili in favore delle imprese artigianali/industriali riconosciute idonee, che seguono in ordine di graduatoria.

6)      CONCESSIONE DELL'AREA
Le aree saranno concesse in diritto di proprietà e saranno soggette, tra le altre, alle seguenti condizioni previste dal disciplinare per le assegnazioni approvato dal Comune di Anzio:
-                     Obbligo di presentare il progetto per il rilascio della concessione edilizia entro 120 giorni dalla firma del verbale di accettazione del lotto;
-                     Obbligo di inizio dei lavori, esecuzione degli stessi ad attivazione dello stabilimento nei termini e nei modi stabiliti dal disciplinare;
-                     Divieto di cessione dell'area e dell’immobile edificato prima di dieci anni dall’inizio dell’attività;

E’ in ogni modo fatto obbligo di aderire al C.A.P.AN, Consorzio promosso dalla Federlazio e costituito tra le imprese assegnatarie.


II corrispettivo della concessione é stabilito in Euro 8,50 per metro quadrato di superficie del lotto ed in Euro 6,45 per metro cubo edificabile. Il corrispettivo potrà essere soggetto ad aggiornamenti da farsi con formale provvedimento dell'Amministrazione Comunale. Le ditte che saranno assegnatarie dovranno procedere alla sottoscrizione del verbale d’accettazione del lotto entro il termine perentorio di 60 giorni dal ricevimento della comunicazione da parte del Consorzio. L'Amministrazione Comunale e il C.A.P.AN. si riservano di annullare e/o revocare il seguente bando a loro insindacabile giudizio.